La cucina è quell’ambiente della casa che se non viene progettato bene rischia di rovinare l’equilibrio dell’intera abitazione; soprattutto se lo spazio è limitato. Quando si deve progettare, ristrutturare o riorganizzare una cucina di piccole dimensioni, bisogna pensare a degli accorgimenti che riescano a sfruttare lo spazio al meglio, senza sacrificare l’aspetto estetico della stanza. Mensile, scaffali, ante a scomparsa o ante rientranti: sono alcuni dei metodi per organizzare bene lo spazio.

Ma andiamo con ordine.

Non importa quale stile vogliate dare alla vostra cucina, l’importante è che si scelgano mobili salvaspazio.

Un segreto può essere quello di sviluppare un design verso l’alto. Scaffali a vista, mensole, portaspezie, pensili a giorno e binari in metallo su cui appendere tazze, pentole e utensili. Se si pensa ad una soluzione simile, bisognerà tenere sempre tutto in ordine e coordinare cromaticamente tra loro gli oggetti esposti, altrimenti si rischia l’effetto magazzino.

la cucina piccola

LA CUCINA: i piani estraibili

Altro trucchetto per sfruttare bene la cucina possono essere i piani e le dispense estraibili. Le dispense a muro e i piani estraibili sono ottime soluzioni perchè una volta chiusi scompaiono.

Avete mai pensato che possa esistere una cucina a scomparsa? Ebbene si, stiamo parlando di cucine ad armadio, che una volta chiuse le ante sembrano veri e propri armadi. Queste consentono di poter nascondere l’eventuale disordine in un batter d’occhio.

Altro aspetto molto importante sono sicuramente i colori e l’illuminazione della cucina.

I colori consigliati sono sicuramente colori chiari: bianchi, nuance del beige o grigio molto chiaro; colori che non tendano a chiudere l’ambiente, ma anzi che ne risaltino il valore.

L’illuminazione dovrà essere minimale, ma efficace: luci bianche, applique, faretti.

Anche tavoli e sedie dovranno rispettare lo spazio della cucina. Tavoli estraibili o consolle, sedie pieghevoli o sgabelli.

Ma adesso parliamo delle cucine con le ante rientranti. La soluzione ottimale per mixare funzionalità e design. Perchè? Perché diventa tutto più accessibile, si ha più libertà di movimento, più sicurezza. Un’invenzione che cambia il modo non solo di aprire le ante, ma di vivere gli spazi.

Le ante tradizionali una volta aperte rimangono perpendicolari rispetto al vano, con tutti i problemi di ingombro, pericolose per eventuali incidenti.

Con le ante rientranti si ha un’apertura ed accessibilità senza barriere e senza ingombri. I movimenti di rientro e di uscita sono ammortizzati e assistiti, che consentono gesti fluidi e silenziosi.

 

Habimat Focardi e Cerbai

Add Your Comment

Call Now Button